Amministrative Emilia-Romagna: indicazioni per le preferenze

Partecipazione del cittadino

A) Il PD non si può votare. Abbiamo segnalato l’impossibilità di votare per il candidato Sindaco del PD (vedi QUI), nemmeno votando le liste a lui collegate.
Giova rimandare anche alle indicazioni generali proposte da FattiSentire.org (QUI).

B) No alle “vedove di Alfano”. In particolare, per quanto riguarda “i partiti che hanno servito le sinistre e sono corresponsabili dell’attuale deriva etica: democratici-cristiani e popolari di varie denominazioni”, segnaliamo che “vedove di Alfano” (che ha votato a favore di nozze gay, divorzio breve, gender nella “buona scuola”, divorzio facilitato, ecc.) sono stati accolti in Forza Italia e, pertanto, risulta rischioso votare questo partito (1).

C) Bologna: preferenze a Sassone ed Evangelisti.
Suggeriamo di mettere la preferenza a questi due candidati di Fratelli d’Italia:
– Avv. Francesco Sassone, consigliere comunale uscente
– Avv. Marta Evangelisti, consigliere provinciale
Di entrambi, trovate in nota alcune delle attività più significative (2).
Esclusa Forza Italia, lamentiamo che, purtroppo, non vi sia stato né dialogo, né tantomeno collaborazione con i consiglieri della Lega uscenti.

D) Ravenna: preferenza a Rolando.
Suggeriamo di dare la preferenza al consigliere comunale uscente della Lega Gianfilippo Rolando, del quale in nota trovate alcune delle attività più significative (3).
Esclusa Forza Italia, segnaliamo che, purtroppo, il dialogo con un candidato di Fratelli d’Italia non ha portato frutto.

D) Rimini: preferenza agli sconosciuti.
Infruttuoso il dialogo in difesa della vita umana e della famiglia naturale con gli esponenti di Lega e Fratelli d’Italia.
Per protesta suggeriamo di dare la preferenza al candidato meno noto di questi due partiti.

FattiSentire.org
Bologna, 30/9/2021

_____

NOTE.

(1) Per capire il giro mentale di costoro, si meditino queste parole: “La politica è fatta di numeri e mediazioni” (V. Castaldini, Intelligonews del 10/5/2016).

(2) Per l’avv. F. Sassone: 2017, adesione alla  Conf. Stampa gender nelle scuole; 2018, patrocinio legale gratuito anti-gender ai genitori del liceo Galvani; 2018, condanna della legge sull’omotransfobia dell’Emilia Romagna; 2019, Consulenza legale per la denuncia alla Corte dei Conti della manifestazione gender “Uscire dal guscio”.
Per l’Avv. M. Evangelisti: 2017, Atto ispettivo avverso la manifestazione “Uscire dal guscio”; 2018, Atto ispettivo avverso l’intenzione di rendere Bologna “Città del turismo LGBT”;

(3) Per il leghista Rolando: 2019, contrasto alle fiabe gender in piazza;  2019, Mozione per togliere finanziamenti pubblici ai social-comunisti; 2020, in difesa di vita e maternità; 2020, Dichiarazione pubblica contro la presunta “disforia di genere” con conseguenti minacce ricevute.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *