L’ eco-catastrofismo pilotato da lontano…

2 CommentiPolitiche ambientali

Il “terrorismo psicologico” di certo ecologismo

Da oltre trent’anni siamo bombardati da rapporti che prevedono apocalittiche sventure se non ci decideremo a diminuire il numero di esseri umani nel mondo e a combattere l’industrializzazione.
Nulla di tutto questo si è mai avverato, ed appare evidente che i veri scopi dell'”eco-catastrofismo” siano di carattere specificamente “ideologico”: difesa dell’aborto e controllo programmato delle nascite, diffusione del culto New Age della dea Terra e della mentalità anti-occidentale.

(altro…)

ECOIMPERIALISTI E PROFETI DI SVENTURA

Politiche ambientali

Da una parte l’uomo “cancro del pianeta”; dall’altra Gaia, la terra, paradiso perfetto, luogo dell’armonia

Per un cristiano il creato è vita, è gioia, è bellezza, perché riflette l’amore del Creatore. È per questo motivo che l’uomo può contemplare il creato e interrogarsi su Dio. (…) Ma la cultura ambientalista che ha dominato la scena negli ultimi trenta anni ha cancellato a priori l’idea di un Creatore buono e previdente, e ha cercato di sostituirlo con Gaia, sorella di Caos e di Eros. Nel paradigma culturale ecologista, la dea della mitologia greca viene riesumata non solo per sostituirsi al Creatore, ma soprattutto per contrapporsi a colui che viene indicato come la causa di tutti i mali del pianeta e cioè l’uomo. Nella concezione dell’ipotesi Gaia l’uomo è indicato come il “cancro del pianeta” e la nascita dei suoi figli e figlie come la principale causa del degrado e dell’inquinamento.

(altro…)

La rossa Toscana si prepara alla scissione……..

Politiche ambientali

La secessione ecologica (e rossa)

Si afferma che la lega Nord che si batte per la devolution, attenta, con questa legge, all’unità nazionale: vuole la scissione della Padania. Ma è la Toscana, la regione più rossa di Italia, che, in concreto, avvalendosi di norme della Comunità europea di dubbia interpretazione, si prepara alla scissione in un settore particolarmente importante, quello dell’ambiente…….. (altro…)