Emilia-Romagna, appello: “Per piacere non fate compromessi!”

Famiglia: politiche familiari,Gender diktat

Su dittatura gender, patrocinio ai gay pride, adozioni omosessuali…

PER PIACERE NON FATE MEDIAZIONI

Appello ai consiglieri regionali dei partiti dell’opposizione

e, p.c., ai parlamentari del centro-destra in Emilia-Romagna

Gentili consiglieri,
la principale caratteristica della precedente legislatura nazionale è stata l’attacco alla vita e famiglia.
Siete già al corrente di quanto male abbia già fatto anche la Giunta Regionale in tema di vita e famiglia: oggi si assiste a un incremento delle attività avverse ai valori non-negoziabili… probabilmente gli ultimi colpi di coda di un Governo di matrice culturale socialista.

Attiriamo la vostra attenzione su tre iniziative in itinere:
1) Legge omotransnegatività (dittatura gender) – Oggetto 7159 [1]
2) Risoluzione per iscrizione all’anagrafe di bambini per coppie LGBT – Oggetto 6536 [2]
3) Atto di indirizzo per Patrocinio automatico ad ogni gay pride (già approvato in Commissione) – Oggetto 6750 [3]

Vi chiediamo di NON FARE MEDIAZIONI:
abbiamo visto nell’ultima legislatura come i compromessi di Alfano & soci non abbiano fermato la deriva etica nel paese;
molto meglio un’opposizione intransigente e presentarsi UNITI con una storia senza macchia alle prossime regionali.

Grazie per quanto vorrete fare,
FattiSentire.org
Bologna, 21/11/2018


[1] https://demetra.regione.emilia-romagna.it/al/articolo?urn=er:assemblealegislativa:progettodilegge:2018;7159&ev=1

[2] https://demetra.regione.emilia-romagna.it/al/articolo?urn=er:assemblealegislativa:attoindirizzo:10;6536&ev=1

[3] https://demetra.regione.emilia-romagna.it/al/articolo?urn=er:assemblealegislativa:attoindirizzoapprovato:10;6750&ev=1

 

Un commento su “1”

  1. Gentili consiglieri,
    la principale caratteristica della precedente legislatura nazionale è stata l’attacco alla vita e famiglia.
    Siete già al corrente di quanto male abbia già fatto anche la Giunta Regionale in tema di vita e famiglia: oggi si assiste a un incremento delle attività avverse ai valori non-negoziabili… probabilmente gli ultimi colpi di coda di un Governo di matrice culturale socialista.

    Attiriamo la vostra attenzione su tre iniziative in itinere:
    1) Legge omotransnegatività (dittatura gender) – Oggetto 7159 [1]
    2) Risoluzione per iscrizione all’anagrafe di bambini per coppie LGBT – Oggetto 6536 [2]
    3) Atto di indirizzo per Patrocinio automatico ad ogni gay pride (già approvato in Commissione) – Oggetto 6750 [3]

    Vi chiediamo di NON FARE MEDIAZIONI:
    abbiamo visto nell’ultima legislatura come i compromessi di Alfano & soci non abbiano fermato la deriva etica nel paese;
    molto meglio un’opposizione intransigente e presentarsi UNITI con una storia senza macchia alle prossime regionali.

    Grazie per quanto vorrete fare,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *