Elezioni europee: conferme da parte avversa

Famiglia: politiche familiari,Partecipazione del cittadino,Vita: politiche di bioetica

La lobby LGBT conferma involontariamente la bontà di alcuni candidati favorevoli alla vita e alla famiglia.

Nel sito https://europee2019.votoarcobaleno.it/candidati/ l’Arcigay ha confermato che nella circoscrizione nord-orientale i candidati

  • Bizzotto Mara – Lega
  • Posteraro Alfredo – Forza Italia
  • Facci Michele – Fratelli d’Italia

indicati da fattisentire.org sono tutti “100% gay unfriendly”.

Riprendiamo pertanto con maggiore energia quanto indicato il 12 maggio http://www.fattisentire.org/elezioni-26-5-2019-vita-umana-famiglia-proposta-preferenze/ e facciamolo conoscere.

Scorrettezze dai falsi pro-famiglia.

Alcuni dei candidati che nei mesi passati si sono esposti a favore dei valori non negoziabili, sono stati ignorati dal gruppetto che ha organizzato il Congresso pro-famiglia di Verona (1).

L’immagine qui accanto dimostra che, per esempio, il dott. Posteraro di Forza Italia ha firmato il testo propostogli ma non è stato segnalato come da votare.

Analogo discorso per l’on. Bizzotto della Lega e l’avvocato Facci di Fratelli d’Italia, come dimostra quest’altra immagine.

_____

Ribadiamo che dal novembre 2017 FattiSentire.org non ha più nulla a che fare con costoro.
Poco importa il fatto che Gandolfini e Pro-Vita siano irrilevanti come capacità di orientare l’elettorato: questi comportamenti fanno perdere credibilità non solo al mondo pro-famiglia, ma a tutti i cattolici.
Nonostante ciò FattiSentire.org va avanti, conscia dell’accresciuta responsabilità derivante dalla coerenza nei valori e nel metodo.

 

Abbiamo cercato e continueremo a cercare di compiacere solo Maria Ausiliatrice, cui oggi ricorre la festa!

 

FattiSentire.org
Bologna, 24/5/2019

 

 

  • Già alle elezioni del marzo 2018, solo FattiSentire.org aveva segnalato come da votare gli On. Vinci e On. Piastra (Lega), On. Bignami e Sen. Aimi (Forza Italia), On. Foti (Fratelli d’Italia), mentre i “Comitati Gandolfini-Coghe” avevano indicato da votare un candidato democristiano / popolare.
    La natura democristiana di tali comitati sembra proprio confermata anche questa volta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *