Marcia per la vita 2019: L’Emilia-Romagna si prepara!

Lascia un commentoVita: altri temi,Vita: politiche di bioetica

La testimonianza di un pro-life veneto come preparazione all’evento:
EMILIA-ROMAGNA IN MARCIA PER LA VITA!
Sabato 9 febbraio 2019, a CastelFranco Emilia (Bo/Mo)

Dalle 16 alle 19 faremo il punto sulla situazione in Regione assieme a
– VIRGINIA CODA NUNZIANTE NUNZIATE  portavoce nazionale della Marcia.
– tanti esponenti pro-life
– i tre segretari regionali dei partiti che più hanno FATTO in difesa della vita e della famiglia.
Le indicazioni defintive saranno messe su http://www.fattisentire.org/: lasciate la vostra e-mail.

—–

Marcia si o Marcia no?

Come militante pro-vita la Marcia a Roma è per me un appuntamento fisso in agenda, ma quest’anno si presentava in modo speciale: sia per esprimere un forte NO alla cultura della morte nel 40° della legge 194, sia per l’idea di “mobilitare” come MpV locale i nostri concittadini e organizzare un bus solo veneziano.

(altro…)

Esce il libro di fattisentire.org!

1 CommentoFamiglia: politiche familiari,Partecipazione del cittadino,Politiche per la donna,Vita: altri temi

In guerra per i principi non negoziabili!
Il racconto attraverso la stampa di 2 anni di battaglie.
Le tecniche e le tattiche per difendere i valori non negoziabili.

Acquistabile su: https://www.youcanprint.it/scienze-politiche-generale/in-guerra-per-i-principi-non-negoziabili-9788827844298.html

 

(altro…)

Stati vegetativi: per 23 anni creduto in coma

Vita: altri temi

MA LUI SENTIVA E CAPIVA TUTTO

Ventitrè anni in trappola mentre il mondo intorno lo pensava altrove, lui invece era in grado di ascoltare e capire tutto. Ma non di fare arrivare la sua voce a medici, infermieri e familiari. È la storia, terribile, di Rom Houben, rimasto coinvolto in un incidente d’auto nell’83, a soli 23 anni. Per altri 23 lunghi, interminabili anni lo hanno creduto in coma vigile a causa di una diagnosi errata, mentre era perfettamente cosciente. Lo è stato – racconta lui stesso, oggi 46enne – tutto il tempo. "Gridavo ma nessuno mi ascoltava", spiega sulle pagine del Daily Mail ripercorrendo le tappe del suo dramma di uomo in trappola.

(altro…)

Eutanasia? No, grazie

Vita: altri temi

La Città dell’amore di Mangalore dove gli anziani sconfiggono l’eutanasia

Sfido chiunque a dire che i nostri anziani sono un peso. La loro esistenza è piena di significato, sono persone vive che ci comunicano una gioia profonda”. Suor Auxilia lavora alla Premnagar, la Città dell’amore, una casa di accoglienza per anziani poveri a Bajjodi, nei pressi di Mangalore, nel Karantaka. Dice ad AsiaNews: “L’eutanasia è il più grande diavolo nel mondo. I nostri anziani sono un grande tesoro, la loro esperienza di vita è una ricchezza per la società e per tutti noi; gli anziani sono una benedizione”.

(altro…)

Quello che non ci dicono sullo stato vegetativo

Vita: altri temi


Gli stati vegetativi? Il medico 4 volte su 10 si sbaglia

Si parla sempre (e spesso a sproposito) delle persone in stato vegetativo. Nei giornali e in televisione si scrivono e si sentono delle autentiche castronerie: stato vegetativo viene usato come sinonimo di coma, a stato vegetativo si accosta molto volentieri il termine \’permanente\’ che invece non può esistere per la scienza e non perchè lo dico io, ma perchè non lo sanno neppure i luminari. Poi la terza carica dello Stato (Gianfranco Fini, presidente della Camera) è arrivato a dire che una persona in stato vegetativo ha l\’elettroencefalogramma piatto e allora verrebbe voglia di arrendersi.

(altro…)

Le ragioni per uccidere la nonna

Vita: altri temi


La vita è un po’ cara

Newsweek mette la spina (staccata) della nonna in copertina e rilancia l’eutanasia nel dibattito sulla sanità

L’assassinio della nonna è un punto della riforma sanitaria americana che le parti rifiutano di discutere. Repubblicani e democratici stanno usando stili diversi per intorbidire il problema ineludibile del fine vita: i primi urlano, i secondi glissano. Durante l’estate una parte del mondo conservatore ha lanciato anatemi incandescenti su una presunta e implicita deriva della riforma sanitaria di Barack Obama verso l’eutanasia.

(altro…)

EUTANASIA PRATICA: malati terminali senza cibo. E’ choc in Gran Bretagna

Vita: altri temi

AVVENIRE 04-09-2009.- Un gruppo di medici britannici, specializzati in cure palliative, ha denunciato qualche giorno fa una serie di autentici attentati contro la vita e contro la deontologia professionale che sarebbe stati perpretati da alcuni ospedali in Gran Bretagna. Secondo i medici, i malati in fin di vita sarebbero stati abbandonati a se stessi fino a morire di fame. Secondo gli esperti i pazienti, in alcuni casi erroneamente dichiarati in gravissime condizioni, sarebbero privati di acqua e cibo e sedati in attesa della fine. (altro…)

Messori sull’Immigrazione

Vita: altri temi

Oltre alla misericordia serve realismo

"Ricordiamoci della più importante delle virtù, il realismo, E ricordiamoci che se la Chiesa fa bene a invitare alla misericordia e all\’accoglienza verso tutti, gli Sati devono pensare innanzitutto ai loro cittadini e devono cercare di governare questo fenomeno globale dell\’immigrazione…". 
di Andrea Tornielli

Vittorio Messori, giornalista e scrittore, intervistatore dei Papi e autore di best seller, ascolta con attenzione il giudizio preoccupato espresso dal Segretario del Pontificio Consiglio per i migranti e gli itineranti, l\’arcivescovo Agostino Marchetto, che ieri ha accolto la notizia della definitiva approvazione del pacchetto sicurezza dicendosi "triste e dispiaciuto" perchè la legge a suo avviso "porterà molti dolori e difficoltà per persone che, già per il fatto di essere irregolari, si trovano in una situazione di precarietà".

(altro…)