Uganda: Sacerdote Italiano Ucciso nella Missione di Laybi

Libertà religiosa

(AGI) – Roma, 31 mar. – Un sacerdote italiano e’ stato ucciso nella notte nella missione comboniana di Laybi, nel nord dell’Uganda. Ne hanno dato notizia fonti dell’agenzia missionaria Misna, secondo cui la vittima, padre Luciano Fulvi, 76 anni, originario di Pescia in provincia di Lucca, e’ stato ucciso con una pugnalata nel suo alloggio nella missione. Ieri sera un confratello era passato davanti alla sua porta e l’aveva vista accostata, ma non aveva dato grande importanza al fatto, pensando che padre Fulvi avesse scelto di lasciarla aperta per il grande caldo. La missione di Laybi e’ sede di una scuola professionale di arti e mestieri e sorge nel cuore di una zona infestata dai ribelli dell’Esercito di liberazione del Signore. Teresino Serra, padre generale dei comboniani, ha espresso il suo dolore e ha ricordato che “per i missionari il sacrificio della vita e’ la piu’ alta forma di testimonianza cristiana”.


Da: Agenzia Giornalistica Italiana.