Statuto regionale, il rammarico dei Vescovi

La cappa ideologica

Conferenza episcopale Emilia Romagna. Pubblichiamo il testo della dichiarazione della Conferenza episcopale dell’Emilia-Romagna sullo Statuto regionale. Il Consiglio Regionale dell’Emilia-Romagna ha approvato in seconda lettura, e quindi in via definitiva, il nuovo Statuto.

La Conferenza Episcopale Regionale dell’Emilia-Romagna, che aveva già manifestato, sul testo iniziale, alcune osservazioni di carattere generale e specifico, prende atto con rammarico che nessuna delle sue osservazioni è stata tenuta in considerazione dal legislatore statutario.


Ribadisce che esse erano dettate dall’unica preoccupazione di promuovere il bene comune della nostra comunità regionale, seriamente compromesso quando non si vuole riconoscere nelle radici cristiane un riferimento fondamentale della storia della nostra Regione; quando non si afferma fra i diritti fondamentali della persona il diritto alla vita; quando non si tutela sufficientemente l’originale dignità della famiglia.