Questa legge va contro l’uomo e contro la società

Libertà religiosa

 

EUROPA/SPAGNA


Lettera del Vescovo di Tarazona: “Questa legge va contro l’uomo e contro la società ed introduce per la prima volta nella storia dell’umanità una profonda spaccatura sociale. La menzogna vuole convertirsi in verità”


EUROPA/SPAGNA


Lettera del Vescovo di Tarazona: “Questa legge va contro l’uomo e contro la società ed introduce per la prima volta nella storia dell’umanità una profonda spaccatura sociale. La menzogna vuole convertirsi in verità”



Tarazona (Agenzia Fides) – “Oltre ad andare contro la legge di Dio e contro il matrimonio come Dio lo ha istituito, questa legge va contro l’uomo e contro la società, ed introduce per la prima volta nella storia dell’umanità una profonda spaccatura sociale, chiamando con lo stesso nome quello che non è uguale ed equiparando giuridicamente quello che sono due cose completamente diverse. La menzogna vuole convertirsi in verità” afferma Mons. Demetrio Fernández, Vescovo di Tarazona (Spagna) nella sua ultima Lettera pastorale intitolata “Obiezione di coscienza”.


Secondo il Vescovo, nel caso in cui sia approvata, questa legge provocherà una frattura sociale dalle enormi conseguenze per la convivenza pacifica all’interno dei singoli paesi. Perciò “si possono trovare persone che non possono obbedire a questa legge perché la loro coscienza non glielo permette”. Mons. Fernández sottolinea che “l’obiezione di coscienza è un diritto fondamentale della persona”, riconosciuto dalla Costituzione spagnola (art.16), dall’Accordo Europeo dei Diritti umani (art. 9) e dalla Costituzione Europea (art. II-70) oltre che dal Tribunale Europeo di Strasburgo, tuttavia il governo vuole proibire l’obiezione di coscienza. “Un conflitto di questo tipo tra ciò che è morale e ciò che è legale – conclude il Vescovo – non dovrebbe mai porsi, se le leggi rispettassero il vero bene dell’uomo. Ma se si arriva ad un conflitto come questo, il credente sa che bisogna ubbidire prima a Dio e dopo agli uomini” (RG) (Agenzia Fides 19/5/2005)



Links:


Il testo integrale della Lettera, in lingua spagnola


http://www.fides.org/spa/vita_chiesa/spagna_190505.html