Procreazione: governo difende la legge

Vita: politiche di bioetica

Il governo si è costituito davanti alla Consulta contro i referendum sulla procreazione assistita e a difesa della legge esistente.
La notizia arriva dai Radicali che – con il segretario Daniele Capezzone – sottolineano che una scelta del genere, pure del tutto legittima, “non accadeva da molti anni”.
L’esecutivo ha affidato all’Avvocatura generale dello Stato l’incarico di spiegare davanti alla Corte Costituzionale le ragioni contrarie all’ammissibilità dei quesiti.


Da ANSA, 5 gennaio 2005 – Fonte: http://www.ansa.it/main/notizie/awnplus/italia/news/2005-01-05_3655665.html