Napoli spende una fortuna per il «Centro sociale autogestito»

Partecipazione del cittadino

Napoli compra il centro sociale ai no global 


Il comune acquista per 1,2 milioni di euro l’immobile occupato sede di Officina 99. Esultano i disobbedienti…

Un milione e 200mila euro. Nella Napoli della disoccupazione cronica, dell’emergenza abitativa, del centro storico degradato, delle periferie dimenticate, c’è comunque spazio per la finanza creativa. L’ultimo esempio il sindaco Rosa Russo Jervolino l’ha dato spendendo quasi due miliardi e mezzo di vecchie lire per l’«Officina99». Il Comune ha acquistato l’edificio abitato gratuitamente ormai da una quindicina d’anni dai no global di Francesco Caruso. Il celebre «ritrovo» dei Disobbedienti partenopei resterà un «Centro sociale autogestito». Ma non sarà più «occupato» abusivamente.


Il Giornale n. 197 del 20-08-05