Inghilterra: cliniche sessuali per offrire contraccezione ai minori

Dal mondo

Il Labour sta per realizzare cliniche sessuali per offrire contraccezione a bambini di 12 anni


Il controverso progetto, che arriva dopo recenti indagini che mostrano un allarme crescente per le infezioni sessualmente trasmesse e le gravidanze nelle teenagers, è stato attaccato dai sostenitori della famiglia, i quali affermano che i più giovani dovrebbero essere esortati a non avere sesso.

Il Labour sta per realizzare cliniche sessuali per offrire contraccezione a bambini di 12 anni. I ministri annunceranno domani progetti per un network di centri di salute per la distribuzione di condom, la prescrizione della pillola e per consulenze mediche riservate per giovani minori. Il controverso progetto, che arriva dopo recenti indagini che mostrano un allarme crescente per le infezioni sessualmente trasmesse e le gravidanze nelle teenagers, è stato attaccato dai sostenitori della famiglia, i quali affermano che i più giovani dovrebbero essere esortati a non avere sesso.
I nuovi centri per visite brevi , che il ministro per l’infanzia Beverley Hughes ha rivelato essere parte di una più ampia iniziativa, opereranno al di fuori del normale sistema scolastico e saranno separati dagli ordinari ambulatori medici ginecologici.
Inizialmente le cliniche, amministrate dal Sistema Sanitario Nazionale e pagate dai contribuenti saranno limitate ad alcuni centri pilota ma alcune dozzine potrebbero essere subito aperte. Ma i gruppi che rappresentano le famiglie avvertono che la consulenza sulla contraccezione è già troppo liberamente disponibile e che, invece, il governo dovrebbe focalizzarsi nel consigliare le teenagers ad astenersi dal sesso. Dicono anche che mentre il Labour ha speso 138 milioni di sterline negli ultimi sette anni per campagne scolastiche per la promozione di profilattici e della pillola del giorno dopo, l’elevato livello di gravidanze di teenagers è fonte di vergogna nazionale.
Il Dr Trevor Stammers, del Family Education Truust, ha detto: “Il tasso di concepimento al di sotto dei sedici anni non è sceso dagli anni settanta, a dispetto dell’enorme aumento della disponibilità di educazione sessuale e contraccezione. Così queste costose nuove cliniche per giovani non ridurranno le infezioni sessualmente trasmesse e le gravidanze delle teenagers”.Ha aggiunto che ai ragazzini di 12 anni viene già prescritta abitualmente contraccezione orale dai ginecologi personali.
Comunque, un portavoce della Associazione di Pianificazione Familiare ha dichiarato: “Diamo il benvenuto a qualsiasi politica che aiuti a consigliare confidenzialmente i giovani”. Lo scorso anno 8000 ragazze al di sotto dei 16 anni sono rimaste incinta e un quarto di esse aveva 14 anni o meno. Anche per gli aborti si è ad un record elevato, per un totale di 200.000 quest’anno.Fra le ragazze con meno di 18 anni, più del 45% delle gravidanze sono portate a termine. Intanto, più di 1000 casi di clamidia, che può lasciare le donne infertili, sono stati diagnosticati in ragazze di 15 anni o più giovani.
Con le correnti linee guida, il personale sanitario può offrire contraccezione ai ragazzini al di sotto dei 16 anni riservatamente, ma deve ricordare loro che per i minori il sesso è illegale. La Carta verde dei Giovani (Youth Green Paper) comprende anche un progetto per ricompensare i teenagers per il buon comportamento con jeans economici e pizze. I ragazzi dovrebbero ricevere anche una carta per riduzioni in negozi di abbigliamento e catene di fast food.


di Jonathan Oliver


Mail on Sunday (UK), July 17, 2005


www.stranocristiano.it