In Emilia Romagna propaganda abrogazionista nei Comuni e nelle scuole

La cappa ideologica

Propaganda referendaria per l’abrogazione della legge 40 tra dipendenti comunali di amministrazioni del bolognese e tra studenti dell’ ultimo anno delle superiori, in scuole dell’ Emilia-Romagna. Arrivano notizie di interferenze come la distribuzione di volantini tra i dipendenti di alcuni comuni della provincia mentre gli enti locali dovrebbero essere al di sopra delle parti e quella del referendum è una materia che va lasciata alla societa’ civile’. Quanto alle scuole, ci sono casi di propaganda in una sola direzione nel bolognese, nel cesenate e nel piacentino, riferendosi anche a una “massiccia iniziativa della sinistra e della Cgil”.

Annunciata per domani (ieri, NdR) una interpellanza in Parlamento da parte dell’onorevole Garagani.

Da Comitato Scienza & Vita del 23 maggio 2005