In Austria i vescovi cosa fanno?

Dal mondo

La diocesi di Linz allo sfascio

\"\"

Nella foto don Josef Friedl uno dei vicari foranei della diocesi di Linz che non volevano mons. Wagner.
Leggi qui di seguito come il reverendo la pensa sul celibato e come lo vive…
Ma allora sorge una domanda: cosa fanno il vescovo di Linz, il card. Schonborn e gli altri presuli austriaci?

 

Josef Friedl, sacerdote e "decano" (da noi diremmo vicario foraneo o vicario zonale) della ormai ben nota diocesi di Linz, è uno dei membri del collegio di decani diocesani che per primi insorsero contro la nomina a vescovo ausiliare di Gerhard Wagner, raccogliendo un voto quasi unanime di rigetto e sfiducia contro quest\’ultimo. Alla fine, la protesta come noto è riuscita a costringere don Wagner a rinunziare all\’incarico.

 \"\"

Apprendiamo ora qualcosa che probabilmente spiega tanto accanimento contro un sacerdote ortodosso e di chiari principi morali: il decano Friedl ha pubblicamente ammesso in un incontro, organizzato dal Partito dei Verdi, di avere una "compagna" con la quale convive normalmente, dichiarando di rifiutare il celibato obbligatorio. Ha aggiunto che tale comportamento è pienamente conforme alla sua coscienza e che nessuno nella sua parrocchia di Ungenach se ne fa un problema.

Secondo un rapporto di Der Welt, parecchi altri decani della diocesi di Linz hanno ignorato de facto l\’obbligo di celibato. Si comprende agevolmente che avere un vescovo come Wagner potesse essere una prospettiva poco tranquillizzante per chi vuole mantenere questo andazzo.

Fonte: http://paparatzinger2-blograffaella.blogspot.com/2009/03/ecco-i-preti-di-linz-che-non-volevano.html