Grillini, il nuovo pseudo-perseguitato…

La cappa ideologica

Omo-persecuzione?
Dice l’on. Ds Franco Grillini che in Italia gli omosessuali sono discriminati e addirittura perseguitati. Ma l’Italia non è quel paese in cui si svolge il Festival del cinema gay e lesbico…?

Dice l’on. Ds Franco Grillini, presidente onorario dell’Arcigay, che in Italia gli omosessuali sono discriminati e addirittura perseguitati. Ma l’Italia non è quel paese in cui si svolge il Festival del cinema gay e lesbico; dove esistono case editrici, collane librarie, programmi tv (“Cronache marziane”) dove si strizza l’occhio alla cultura gay? A lui, e a suoi compagni di coalizione, farebbe bene la lettura del libro di Félix Luis Viera, Il lavoro vi farà uomini. Omosessuali e dissidenti nel GULag di Fidel Castro (trad. it. Cargo, Napoli-Roma 2005). Forse rivolgerebbero altrove le loro accuse. A Cuba i comunisti incarcerano, vessano e talora eliminano gli omosessuali, salvo poi chiudere entrambi gli occhi sull’enorme piaga del turismo sessuale che interessa l’isola, buona parte del quale è di natura omosessuale.


di Respinti Marco
Tempi num.4 del 19/01/2006