Germania: dibattito sul velo islamico a scuola

Libertà religiosa

Sulla recente proposta presentata al senato del Land di Berlino circa un eventuale divieto generale dei simboli religiosi negli uffici pubblici – e quindi anche nelle scuole – si sono pronunciati esponenti delle Chiese tedesche.

In un comunicato stampa diffuso il 1° aprile, il presidente del Comitato centrale dei cattolici tedeschi (ZdK), Hans Joachim Meyer, ha parlato di una “strada sbagliata verso il laicismo”. “La libertà di religione, garantita dalla costituzione, comprende anche il diritto a mostrare simboli religiosi”, ha dichiarato Meyer. Anche Wolfgang Huber, presidente del Consiglio della Chiesa evangelica, ha definito la proposta del senato berlinese “completamente fuori strada”: “è un equivoco terribile bandire tutti i simboli religiosi dagli uffici pubblici per salvaguardare la neutralità ideologica dello Stato”, ha dichiarato, poiché “la neutralità dello Stato esiste per promuovere la libertà religiosa. In questo modo, invece, viene impiegata per limitarla”.


Da: Agenzia SIR (Servizio Inforamzione Religiosa), n.27 del 9 aprile 2004