Germania: “Missio” contro il turismo sessuale

Dal mondo

Il 24 aprile l’organizzazione umanitaria tedesca Missio avvierà l’azione “Schutzengel” (“angelo custode”) per la lotta al turismo sessuale e alla prostituzione infantile.

La campagna verrà avviata significativamente presso l’aeroporto di Düsseldorf, partner della manifestazione insieme con la compagnia aerea Ltu, che a partire dalla stessa data distribuirà ai passeggeri opuscoli sul tema, predisposti da Missio.


L’azione Schutzengel verrà inaugurata con un evento informativo ed una raccolta di fondi. Presentatori televisivi e politici tedeschi che sostengono l’iniziativa, impegnati sul fronte della lotta al turismo sessuale, riferiranno sui fatti e sulle iniziative promosse a livello tedesco ed europeo.


Sarà presente anche suor Nida Viovicente, direttrice del centro Serra’s per la tutela dei bambini a Manila, accompagnata da una giovane, oggi ventiduenne, venduta a dodici anni ad un turista per scopi sessuali, poi fuggita ed accolta nel Serra’s Center, sostenuto da Missio.


Nel corso della manifestazione verranno presentate le oltre 200.000 foto di solidarietà scattate con l’azione Schutzengel. Gli sponsor verseranno un Euro per ogni persona fotografata. “Siamo grati per questa solidarietà e per questo aiuto concreto”, ha dichiarato Gregor von Fürstenberg: “con il denaro sosterremo, tra l’altro, il Centro Serra’s per la tutela dei bambini”.


Contemporaneamente, presso il terminal dell’aeroporto di Düsseldorf sarà esposta la mostra “Galleria degli angeli”, che presenta foto di noti fotografi, che illustrano vittime del turismo sessuale.


Da: Agenzia SIR, n. 28 del 15 aprile 2004