Fecondazione artificiale: mailing list gratuita su Yahoo.it

Vita: politiche di bioetica

Gratis, sulla propria casella di posta elettronica, una rassegna di tutto ciò che accade sul tema della fecondazione. Per essere sempre aggiornati e per prepararsi al tema caldo dei prossimi mesi: il referendum contro la legge 40. Iscrivetevi subito!


di Stefano Caredda – Fonte: http://www.korazym.org/news1.asp?Id=10626

In Italia si parla da mesi di fecondazione artificiale. Basta ciò che sappiamo a proposito? Di fronte ad un referendum che vedrà coinvolta l’intera opinione pubblica, ci accontentiamo di prendere per buono tutto ciò che ci comunicano i grandi mezzi di comunicazione di massa, o vogliamo provare ad approfondire davvero il tema? I mezzi per farlo sono tanti, e quello che vi proponiamo oggi è semplicissimo e, particolare non insignificante, non costa praticamente nulla. Se non quel tempo che il nostro interesse e la nostra curiosità ci spingeranno ad utilizzare per approfondire il tema.

Fecondazione_artificiale_legge_40” è il semplice ed esauriente titolo di uno dei tanti newsgroup presenti su yahoo.it. E’ una mailing list che diffonde articoli, saggi e documenti aventi ad oggetto la fecondazione artificiale e la legge 40 che la regola.


“Una legge” – spiega Gianmaria Leotta, il giovane (studente di giurisprudenza a Torino) che è stato il promotore della mailing list e ne è ora moderatore – “che seppur NON etica, in quanto permette pratiche contrarie alla morale cristiana e al rispetto della dignità della persona, ha comunque il merito di aver posto fine ad un vuoto legislativo le cui conseguenze erano foriere di un vero è proprio far west”. Ed è subito iniziata dunque, secondo Gianmaria, “una battaglia culturale”, forse “la più significativa” mai vissuta da noi giovani e che semplicemente “non può lasciarci indifferenti o vederci solo come meri spettatori”.

Dunque, poiché il tempo è prezioso ed occorre sfruttarlo bene, ecco la comodità di avere qualcuno che fa il lavoro per noi. Gratis e senza alcun impegno. Occorre solamente iscriversi per ricevere i principali contributi in tema di fecondazione artificiale, direttamente sulla propria casella di posta elettronica.


Avendo peraltro la garanzia di non trovarsi la casella intasata da una quantità illeggibile di messaggi, dal momento che essi saranno inviati solamente dai moderatori (con Gianmaria c’è anche Lorenzo Commodo), che utilizzano un atteggiamento di prudenza inviando solo quanto ritenuto meritevole di essere posto all’attenzione degli iscritti.


“Ognuno di noi, pur ovviamente nella specificità dei propri interessi, ha il dovere di non sprecare i propri talenti e ha in questa contingenza l’onere e l’onore di prendere parte a questa battaglia in difesa della verità e della vita”.


Con l’iscrizione alla lista, che ripetiamo non costa nulla e ruba solo tre minuti, si riceveranno sempre documenti e articoli utili, con la possibilità di creare un archivio personale di sicuro interesse, ora e nei mesi futuri.


Volendo si può anche optare, al momento dell’iscrizione, per non ricevere alcun messaggio alla propria casella di posta, scegliendo di visualizzare direttamente sul web tutti i messaggi.

Per tutti gli interessati l’invito è quello di cliccare sulla
home page del newsgroup dedicato alla fecondazione. Dopo la registrazione al servizio newsgroup di Yahoo.it potrete confermare l’iscrizione alla mailing list.


In alternativa, se vi risulta più semplice, potete inviare un messaggio – anche senza oggetto nè testo – all’indirizzo fecondazione_artificiale_legge_40-subscribe@yahoogroups.com e seguire le istruzioni che riceverete in risposta, o ancora richiedere di essere iscritti direttamente al moderatore, inviando un messaggio a fecondazioneartificiale@interfree.it.

Un motivo per farlo? Gianmaria non ha dubbi: “Lo spirito e il senso di questa iniziativa lo ravvedo tutto nella frase – a me particolarmente cara – della prima lettera di San Pietro (3, 15). Quale? “Pronti sempre a rispondere a chiunque vi domandi ragione della speranza che è in voi”